Quando Kyenge prometteva il posto fisso agli immigrati

Incontrando le comunità migranti bolognesi la Kyenge sosteneva di volersi impegnare per favorire quote riservate nel pubblico impiego per gli immigrati

Quando Kyenge prometteva il posto fisso agli immigrati

Il consigliere regionale toscano di Fratelli d'Italia, Giovanni Donzelli, accende la spia. Il 16 febbraio scorso durante la campagna elettorale, l'allora candidata alle Politiche oggi ministro per l'Integrazione Cécile Kyenge (nella foto) incontrando le comunità migranti bolognesi sosteneva di volersi impegnare per favorire quote riservate nel pubblico impiego per i migranti «su esempio di ciò che furono le americane “affermative action”». Donzelli se lo ricorda bene e oggi chiede conto di quei buoni propositi: «Ma davvero il ministro immagina gli italiani a fare i concorsi e gli stranieri con il posto garantito? I concorsi si vincono per la bravura non per la razza».

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento