Se arriva pure il certificato anti-pedofilia

Il 6 aprile potrebbe essere il giorno dell'apocalisse per la burocrazia e la giustizia italiana. Da quella data, infatti, entrerà in vigore la legge anti-pedofilia che obbliga chiunque lavori con i minori a certificare l'assenza di condanne definitive per reati specifici. In concreto, i datori di lavoro di maestri, allenatori, pediatri (milioni di persone) dovranno richiedere alla magistratura il casellario giudiziario dei loro dipendenti. Peccato che un'altra legge lo vieti espressamente in nome della privacy. E già gli uffici tremano: «Non siamo in grado di far fronte alle richieste, sarà il caos».

Commenti