La senatrice grillina sta con Calderoli: "Kyenge orango? Ci sta"

Serenella Fucksia si schiera a fianco del leghista: "Ma cos’ha detto di così negativo? Io proprio non lo capisco"

C'è qualcuno che invece di attaccare il vice-presidente del Senato, Roberto Calderoli, lo difende. E anzi si stupisce delle polemiche che sono sorte a seguito delle dichiarazioni nei confronti del ministro per l'Integrazione Cécile Kyenge. Quel qualcuno è Serenella Fucksia, senatrice del MoVimento 5 Stelle, che in una intervista al Secolo XIX si schiera a fianco del leghista: "Ma cos’ha detto di così negativo? Io proprio non lo capisco”.

Per la grillinia, "sono solo strumentalizzazioni" e "pregiudizi diffusi" che fanno parte di un "razzismo al contrario”. Alla domanda se il ministro assomiglia a un orango, la Fucksia risponde: "Ci potrebbe stare". E poi precisa: "Io credo che se qualcuno avesse definito Calderoli un maiale nessuno gli avrebbe dato del razzista".

Commenti