lo spilloI dieci piccoli indiani di Sciolta civica

Doveva essere il nuovo polo dei moderati, quello dell'ex premier Mario Monti, e invece la débâcle alle urne, poi la diaspora dei delusi hanno rovinato tutto. Ieri l'ultimo strappo: Alberto Bombassei (nella foto) non è più il presidente di Scelta civica («Troppe ambizioni sfrenate»). Sembra una trama già scritta, come il finale di Dieci piccoli indiani: e alla fine non rimase più nessuno...

Commenti