La trappola di pensare che è meglio arrendersi

Egregio Direttore, sono da sempre un elettore del centrodestra e un estimatore di Berlusconi. Le scrivo per manifestare il mio imbarazzo per l'atteggiamento tenuto dal Pdl e da Berlusconi stesso. L'impressione è che ai problemi del Paese si antepongano gli interessi personali col rischio di allontanare noi elettori. Berlusconi si faccia da parte, combatta le sue battaglie privatamente e indichi un leader a cui affidare le nostre speranze. La decisione delle dimissioni di massa è folle in un periodo come l'attuale.