TRATTATIVA STATO-MAFIAI giudici: Napolitano non deporrà sulle sue telefonate

Giorgio Napolitano, non sarà chiamato a deporre sulle sue telefonate con Nicola Mancino intercettate nell'inchiesta sulla trattativa Stato-mafia. Lo ha deciso il presidente della Corte d'assise, Alfredo Montalto, per cui l'audizione di Napolitano su altri temi può considerarsi «legittima». Le conversazioni intercettate sono state già distrutte per disposizione della Corte costituzionale che aveva accolto il ricorso del capo dello Stato sul conflitto di attribuzione con la Procura di Palermo. «Era scontato che il Presidente della Repubblica non venisse ascoltato sui nastri», ha detto Antonio Ingroia.

Commenti