VICENZA, CACCIA ALL'AGGRESSORE Ustionata con l'acido: denunciò lo stupratore serbo

È ricoverata nel reparto di chirurgia plastica dell'ospedale San Bortolo di Vicenza la 31enne ustionata venerdì con sostanza caustica. La donna avrebbe leggere ustioni ad un braccio e a un gluteo le prime dovute al versamento diretto dell'acido sull'arto e le seconde provocate dalla caduta sulla sostanza rimasta a terra.
Tra le piste seguite anche la ricerca di un serbo che nel 2002 venne denunciato dalla donna per stupro: condannato in primo grado l'uomo non è ancora stato giudicato in appello. La polizia lo cerca ma gli stessi investigatori chiariscono che al momento non ci sono indizi contro di lui. La vittima si era trovata, sulla porta di casa, due uomini mascherati che, secondo il suo racconto l'avrebbero costretta a versarsi l'acido su un braccio abbandonandola quindi a terra. Solo due giorni fa la stessa signora, sposata, aveva denunciato di essere stata oggetto di minacce contenute in biglietti, scritti in un italiano poco corretto, trovati nella cassetta delle lettere.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento