Ipo, chiusa l’inchiesta Indagati 9 banchieri

La procura della Repubblica del tribunale di Milano ha inviato la notifica di chiusura indagini a nove banchieri indagati nell’ambito dell’inchiesta sulla quotazione della Saras, gruppo petrolifero della famiglia Moratti, in cui il pm Luigi Orsi ipotizza che l’ingresso in Borsa nel maggio 2006 sia avvenuto a prezzi «gonfiati». Lo hanno riferito fonti giudiziarie. Nell’inchiesta sono indagati per i reati di falso in prospetto informativo e aggiotaggio nove banchieri provenienti dai tre istituti coinvolti nella quotazione, e cioè Morgan Stanley, Jp Morgan e Caboto (Banca Intesa, ora assorbita in Intesa Sanpaolo). Tra loro i numeri uno in Italia all’epoca di Jp Morgan, Federico Imbert, e di Morgan Stanley, Galeazzo Pecori Giraldi.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti