Irlanda del Nord Strage sventata Disinnescata una superbomba

Un ordigno di 270 chili è stato trovato ieri in Irlanda del Nord e disinnescato dall’esercito. Ancora una volta il sospetto è che dietro alla bomba - due volte più potente di quella che fece 29 morti a Omagh, nella contea di Tyrone, nel 1998 - ci siano i terroristi dell’Ira, l’Irish Republican Army, o gruppi che si richiamano alla battaglia per l’indipendenza della regione. Gli investigatori sono convinti che nel mirino ci fosse la polizia, proprio come nell’attentato di marzo in cui un agente fu ucciso vicino a Belfast. L’ordigno era azionabile da un detonatore a distanza ed è stato trovato nei pressi di Forkhill, vicino alla frontiera con la Repubblica d’Irlanda. Se fosse esploso il suo effetto darebbe stato «devastante».

Commenti

Grazie per il tuo commento