In Italia una sola rete veloce

Non c’è pace per il cosiddetto piano per lo sviluppo della rete in fibra ottica a banda ultralarga in Italia. Telecom e i concorrenti ossia Fastweb, Wind e Vodafone sono infatti attivi sulla vicenda ma per il momento soltanto a parole. Ieri gli ad dei tre concorrenti sono volati a Bruxelles per presentare il loro progetto al commissario Ue, Neelie Kroes. Dopo l’incontro Jonathan Todd, portavoce del commissario per la digital agenda, ha spiegato che in materia si ritiene «consigliabile evitare una duplicazione delle reti. Meglio avere una rete piuttosto che due garantendo un accesso adeguato». Quanto all’ex-monopolista la posizione dell’ad Franco Bernabè è sempre la stessa. «Telecom sulla rete ha piani ambiziosi ed è molto concreta» - ha detto Bernabè.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti