Itv in forte ribasso a Londra

Un fine settimana ancora caratterizzato dall’incertezza, a New York, dopo un avvio promettente. Sul finale sono stati annullati i vantaggi che in apertura risultavano superiori allo 0,5%. A tenere a freno l’indice Dow Jones, ancora una volta General Motors, che arretra di quasi il 3% per le vicende della collegata Delphi, che perde ancora il 2%. In calo anche Google (meno 0,7%), nonostante il suo ingresso nell’indice S&P 500. A sostenere i listini, Honeywell (più 2%) e Procter & Gamble (più 1,1%). Al Nasdaq balzo di Brocade Comm. di quasi il 5%. In fase difensiva le piazze europee, dove Londra perde lo 0,4%, trascinata al ribasso dalla catena televisiva Itv (meno 4,2%) dopo aver respinto le offerte di ingresso nel capitale da parte di investitori istituzionali. In rialzo Euronext di oltre il 3% in vista di una possibile fusione con Deutsche Boerse, che arretra dell’1%. A Zurigo tonfo di Serono del 6,5% dopo l’annuncio di un aumento di capitale da 120 milioni di euro.

Commenti