L’ambasciatore a «Libération» «Basta calunnie»

«Smettetela di calunniare l’Italia!» titola un articolo di ieri sul quotidiano della gauche francese «Libération» a firma Giovanni Caracciolo di Vietri, ambasciatore d’Italia a Parigi. Che replica a quello di Martin Rueff, poeta, professore di letteratura e di filosofia a Parigi e Bologna. Molto critico e dal titolo «Berlusconi, l’uomo che ha messo lo spettacolo al posto della politica». «State tranquilli - scrive Caracciolo - che la libertà di stampa e di critica sta a cuore al di là delle Alpi quanto in Francia; ma se lo spirito critico, l’ironia, la dialettica polemica della stampa libera sono dei valori che condividiamo e rispettiamo in Italia come in Francia, non può essere la stessa cosa quando si traducono in insulto, calunnia, o offesa».