L’artista macellaio Gunther von Hagens fa a fette le sue creature morte

Ecco i prezzi della macelleria dell’«arte»: fetta di gamba 80 euro; fetta di testa 1.500; fetta dell’intero corpo 11mila. Li ha fissati Gunther von Hagens, l’anatomopatologo tedesco noto per le sue mostre di cadaveri «imbalsamati» con il silicone. Due anni fa, bersagliato dalle critiche per quelle macabre «opere», aveva rinunciato al progetto. Ma ora rilancia l’idea: nel suo laboratorio (pardon, atelier) di Guben (Brandeburgo), produrrà «tranche de vie» (anzi, «de mort»). I soldi non puzzano, la coscienza, chissà.

Commenti