L’azienda: «Medici già allertati Ma evitare di creare pscicosi»

L’allerta nell’azienda di trasporto pubblico Trambus è scattata, ma eventuali interventi di vaccinazioni a tappeto per tutti i dipendenti (6.500 autisti su un totale di 9.000 lavoratori) per prevenire epidemie di influenza, non sono stati ancora pianificati. La medicina aziendale, quindi, è stata già avvertita ed è pronta nei prossimi giorni a scendere in campo qualora serva. Già in queste ore, infatti, sta predisponendo un piano di prevenzione a tutela dei conducenti di bus e tram. Ma si attende una maggiore chiarezza scientifica sui rischi effettivi, anche per quanto riguarda la paventata ipotesi di una doppia vaccinazione. E se c’è la consapevolezza di dover tenere la situazione monitorata per non correre rischi, d’altra parte non si vuole alimentare una psicosi tra gli impiegati, gli autisti e soprattutto gli utenti.

Commenti

Grazie per il tuo commento