L’ergastolano Barghuti nel comitato centrale

Tra i nuovi eletti nel comitato centrale di Al Fatah c’è anche il politico palestinese Marwan Barghuti, detenuto in Israele con una condanna all’ergastolo per omicidio e quindi impossibilitato a parteciapre attivamente alla vita politica. Barghuti, 50 anni, è una figura molto popolare tra i palestinesi che in passato vi avevano visto il possibile successore di Yasser Arafat, il leader carismatico del movimento scomparso nel 2004. In generale, il risultato del voto congressuale ha portato alla decimazione della vecchia guardia che aveva in Arafat il proprio referente: 14 delle 18 poltrone dirigenziali in palio sono state rinnovate. E tuttavia stride il fatto che a raccomandare il ricambio generazionale sia stato il leader riconfermato Mahmud Abbas (nome di battaglia Abu Mazen), che ha 74 anni e ben poca voglia di farsi da parte.

Commenti