L’indagine Scuola offre libri di testo (fotocopiati)

«Clonavano» parti di costosi libri di testo per fornire agli studenti di due scuole private un pacchetto che comprendesse oltre ai corsi e alle prestazioni scolastiche anche libri sottocosto ma sono stati scoperti dalla Guardia di finanza di Genova e denunciati. L’indagine, coordinata dal pm Giovanni Arena, è partita qualche tempo fa ed è culminata con il sequestro di 1300 libri realizzati fotocopiando testi costosissimi e assemblati con cura. Da quanto emerso, due dirigenti di altrettante scuole private genovesi si avvalevano di una fotocopisteria in provincia dell’Aquila in grado di confezionare i cloni degli originali che poi venivano venduti, con il pacchetto agli studenti. Le case editrici hanno collaborato con la Guardia di finanza per la ricerca e l’individuazione dei libri le cui parti erano utilizzate come «matrice» per la creazione delle dispense.