L’Islam rafforza le banche

Grazie al Corano, le banche islamiche hanno retto alla crisi molto meglio delle altre. Tra i principi capitali della Sharia, la legge islamica, in materia di finanza, c’è infatti l'obbligo di appoggiare tutte le transazioni finanziarie su di un attivo reale, e ciò esclude il ricorso a prodotti derivati come quelli che hanno provocato la crisi in Occidente. «Ecco perché - spiega Andrew White, direttore del Centro internazionale per la legge e la finanza islamica - stiamo assistendo a un interesse crescente nel Regno Unito, in altri Paesi europei, e negli Stati Uniti, per la finanza islamica, un mercato molto redditizio e da sfruttare».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti