L’oro recupera terreno

Segnali di ripresa per l’oro sulla scia del ripiegamento della valuta Usa. Il metallo giallo ha segnato il fixing a 433,25 dollari per oncia, risollevandosi dai minimi degli ultimi trenta giorni. Argento sempre debole a 6,74 dollari, si teme un calo della domanda per uso industriale a seguito di una frenata del ciclo economico. Tra le merci agricole, si è fermata la corsa del cotone iniziata al passaggio dell’ uragano Katrina sulle piantagioni Usa.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento