Il Laboratorio Gabrielli propone «I tre binari»

La differenza e la disabilità diventano uno spettacolo teatrale per superare l’imbarazzo, il silenzio e l’invisibilità. Da domani a domnecia sul palcoscenico del teatro Argentina andrà in scena «I tre binari. Storia di uno scontro sociale in periferia» da un’idea di Eraldo Affinati che vede impegnati come protagonisti 32 ospiti della «Città dei ragazzi». Lo spettacolo è prodotto dal «Laboratorio teatrale Piero Gabrielli» di Roberto Gandini, una comunità accogliente ed inclusiva in cui chiunque può realizzare esperienze di crescita individuale e culturale. Quest’anno i progetti d’integrazione portati avanti dal Laboratorio si arricchiscono del contrubituo di Affinati che ha scritto il soggetto. L’iniziativa si rivolge a ragazzi con e senza disabilità con l’obiettivo di creare uno spazio in cui le «differenze possano convivere e diventare una ricchezza educativa.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti