L'amore dei lettori «Aiutiamo i figli di Walter Tobagi»

Ai lettori del «Giornale» non si chiede mai invano e ancora una volta, per una causa che è «nostra», e non della nostra bottega, la risposta è stata pronta e generosa. Tobagi, lo abbiamo detto, non aveva libretti di banca perché i giornalisti onesti non ne hanno: sappiamo da oggi che i familiari non dovranno aggiungere al dolore anche le preoccupazioni per il futuro, ma sappiamo anche che attorno a loro piangono molti amici nuovi, e questo non è nella disgrazia un piccolo conforto.
Il primo lettore che si è presentato stamane, e ha portato cinquemila lire, era un vecchietto che si è messo a piangere in corridoio: sembra un particolare colorito, ma in morte di un giornalista non ci permetteremmo di deformare la realtà. Delle offerte che pubblichiamo, la stragrande maggioranza è stata portata a mano, dai milanesi, nel giro di poche ore.
Maggio 1980
La sottoscrizione per le vedove Tobagi e Evangelista raggiungerà la cifra di 224.814.660 lire

Commenti