Lavezzi si sveglia, il Napoli no

Napoli. Il Napoli ormai non vince più neanche in casa: solo un pareggio contro l’Udinese. E deve ringraziare l’arbitro se non è andata anche peggio: Di Natale infatti, al 40° del primo tempo, aveva fatto gol ma Saccani, su indicazione del segnalinee, ha invece inspiegabilmente annullato la rete.
Alla fine della partita è scattata la contestazione dei trentamila del San Paolo che hanno fischiato gli azzurri senza pietà: la squadra di Donadoni ha dimostrato di non avere ancora un gioco definito e il reparto che offre meno garanzie è la difesa, spesso in affanno contro l’attacco udinese. Davanti le punte azzurre sono andate un po’ meglio ma solo grazie a Lavezzi, risvegliatosi nel secondo tempo dal torpore che sembrava lo avesse colpito nel corso dei primi 45 minuti. In sostanza, se c’era una squadra che meritava i 3 punti, questa è proprio l’Udinese: rete annullata a parte, un paio di volte ha sfiorato il gol e c’è voluto un grande De Sanctis ad evitare il ko.