Lavinio Il padre della giovane travolta dal treno: «Qualcuno dovrà rispondere»

«Da anni segnalo la pericolosità del passaggio a livello al centro di un quartiere densamente abitato. Ho scritto varie lettere all’amministratore delegato delle Ferrovie e al sindaco ma non ho mai ricevuto risposte. Qualcuno deve rispondere della morte di mia figlia». Non si dà pace Edoardo Saturno, il padre di Ilenia, la giovane di 17 anni di Anzio travolta venerdì pomeriggio da un treno al passaggio a livello della stazione di Lavinio, lungo la linea ferroviaria Nettuno-Roma, che l’adolescente aveva attraversato sebbene fosse chiuso. Stando alle testimonianze, la ragazza aveva le cuffiette dell’i-pod e si sarebbe accorta del treno solo all’ultimo momento. Ferrovie dello Stato spiega che il passaggio a livello di Lavinio è inserito nel «Piano di razionalizzazione» che ne prevede l’eliminazione, con altri 13 nel Lazio, previa costruzione di cavalcavia o sottopassaggi. I funerali della ragazza si svolgeranno probabilmente domani.

Commenti