Leader di Hezbollah minaccia Israele

Il leader degli hezbollah libanesi, Hassan Nasrallah, ha escluso che a breve possa scoppiare una nuova guerra con Israele ma ha aggiunto che il suo movimento è pronto a rispondere a qualsiasi attacco. «Nell’immediato non pensiamo che possa esserci un altro conflitto contro il Libano», in un discorso davanti a migliaia di simpatizzanti riuniti alla periferia sud di Beirut per il terzo anniversario della fine delle ostilità tra Hezbollah a Israele. «Noi non vogliamo certo un’altra guerra ma non la temiamo e diciamo che se dovessero bombardare Beirut o la sua periferia noi bombarderemmo Tel Aviv». Nell’estate 2006, lo Stato ebraico ha condotto una guerra di 34 giorni contro i miliziani di Hezbollah in risposta ai razzi lanciati contro il suo territorio.

Commenti