Libia Nostro peschereccio preso a mitragliate

Un peschereccio italiano preso a mitragliate da una motovedetta libica. È accaduto sabato sera a circa 58 chilometri dalla costa africana, in una zona di pesca protetta (un’area che si estende per 62 miglia oltre il limite di 12 delle acque territoriali). Per fortuna nessuno dei 5 marittimi italiani e dei tre tunisini che si trovavano sul «Luna Rossa» è rimasto ferito. «Nessuna circostanza giustifica l’impiego della forza e ancora meno l’utilizzo di armi», protesta Nicola Cristaldi, deputato-sindaco di Mazara del Vallo, da dove era partito il peschereccio. Oggi l’imbarcazione dovrebbe rientrare in Sicilia.

Commenti

Grazie per il tuo commento