Lodi Quattro arresti per traffico di rifiuti

Due funzionari del comune di Sant’Angelo Lodigiano e due responsabili locali della società Italia ’90. Sono le quattro persone per cui è stato emesso un ordine di custodia cautelare nell’ambito di un’inchiesta dei carabinieri sul traffico illecito di rifiuti speciali. Solo due dei quattro sono però finiti in carcere, mentre gli altri sono agli arresti domiciliari. L’indagine, che si è sviluppata intorno a un appalto pubblico del comune lodigiano, si è poi allargata, coinvolgendo altre cinque persone a Palermo. La truffa sulla gestione dei rifiuti veniva compiuta attraverso l’assegnazione degli appalti a società amiche senza i requisiti per vincere l’asta.