Il lutto Simionato, l’addio E Milano la ricorda «Pochi così amati»

«La Scala ne sente ancora la presenza. Pochi artisti “di famiglia” sono stati così amati e nessun libro di storia dell’interpretazione può dirsi completo senza un capitolo che ne racconti gli anni di sfolgorante carriera, iniziata alla Scala in forma quasi dimessa, prima di conquistare il ruolo di primadonna che era suo per diritto naturale». Così il teatro alla Scala ricorda Giulietta Simionato, grande cantante lirica del Piermarini, in curriculum 40 ruoli per 30 anni di carriera, che si è spenta a Roma ieri 7 giorni prima diel suo centesimo compleanno .

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti