Malasanità Accoltellato al braccio i medici non rimuovono scheggia

Un mese con la scheggia di una lama nel braccio, nonostante il ricovero. Protagonista dell’episodio di malasanità un 40enne della Capitale, accoltellato lo scorso 11 agosto a Villanova di Guidonia. L’uomo è soccorso presso il San Giovanni Evangelista di Tivoli, ma i medici non si accorgono del residuo di una scheggia all’interno dell’avambraccio sinistro. Passa un mese e, dopo un’ecografia presso uno specialista, il paziente è costretto ad un’operazione d’urgenza. Probabile la denuncia nei confronti dei medici dell’ospedale.