Mandati via dai buttafuori li bersagliano con sassi e bottiglie

Hanno cercato di entrare in una discoteca armati di coltello, ma sono stati bloccati dai buttafuori. Il gruppetto di sudamericani allora se l’è presa con l’ingresso del locale, bersagliato da un lancio di sassi e bottiglie, e solo l’arrivo della polizia, che ha arrestato tre ragazzi, ha placato gli animi.
Era da poco passata l’una e mezzo quando alcuni ventenni si sono presentati all’ingresso del «Wall Street» di corso Buenos Aires. Gli addetti alla sorveglianza si sono accorti che uno di loro, un peruviano di ventidue anni, aveva un coltello e ovviamente gli hanno impedito l’ingresso. Il ragazzo, spalleggiato da un’altra mezza dozzina di sudamericani, ha quindi dato l’assalto al locale, energicamente difeso dai buttafuori.
Sono subito arrivati i poliziotti che hanno arrestato il peruviano, insieme ad altri due connazionali: un giovane di venticinque e una ragazza di ventiquattro anni. Solo denunciati invece due peruviani di 23 e sedici anni e un ecuadoregno di 23 anni.