Manovra Pambianchi: «Perplessità su imprese»

«Dire che siamo soddisfatti è una parola grossa. Ci è stata esposta la gravità della situazione col debito enorme di 12,4 miliardi a cui dobbiamo far fronte. Ma le perplessità riguardano i provvedimenti che gravano sulle imprese e le aziende che soffrono la crisi: in particolare il contributo che pesa sul settore turistico». Lo ha detto il presidente di Confcommercio Roma e Lazio, Cesare Pambianchi, uscendo dall’incontro tra il sindaco Alemanno e le parti sociali organizzato per discutere sul bilancio. «Ci auguriamo - spiega Pambianchi - che sia un’estrema ratio come abbiamo sentito dire da Berlusconi. Come Confcommercio presenteremo delle alternative». Pambianchi esprime invece giudizio positivo, «sugli investimenti che ci hanno assicurato in aumento. Il rilancio dell’economia passa tutto da qui». Sulle nuove tariffe per l’Osp (occupazione suolo pubblico), il presidente di Confcommercio Roma e Lazio afferma: «Valuteremo».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti