Marchionne: «Meglio delle previsioni»

Chrysler va meglio del previsto e se continuerà così potrebbe superare gli obiettivi fissati. Oltre a poter ritornare privata prima del previsto. Sergio Marchionne, amministratore delegato della casa americana e di Fiat, resta comunque cauto: «Non cambieremo le stime sino alla fine di settembre», afferma durante la conference call convocata da Chrysler per illustrare i risultati del primo trimestre. Dall’andamento di Chrysler e della performance dell’economia dipenderà anche la tabella di marcia per il ritorno in Borsa del costruttore statunitense. «L’ipo - ribadisce Marchionne - resta una priorità: lo faremo al momento giusto». Un miglioramento di Chrysler più forte del previsto potrebbe comunque velocizzare la quotazione.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti