Matteucci esclusa e felice E c’è chi ricorda Gadda...

Era l’unica a essersi candidata per i fatti suoi, sapendo di non poter contare sull’appoggio del proprio editore, Bompiani. Rosa Matteucci, autrice di Tutto mio padre, è contenta lo stesso: «Sono felice di aver partecipato al premio. Ho ricevuto 28 voti e devo dire che sono tanti, perché sono tutti consensi alla mia opera». Pare che un Amico della Domenica, annuendo, abbia aggiunto: «Brava, hai ragione. E comunque Gadda non ha mai vinto un cazzo».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti