Medio Oriente: Abu Mazen considera negoziati indiretti con Israele

L'inviato americano Mitchell avrebbe proposto di fare da mediatore tra le parti

Il presidente dell'Autorità nazionale palestinese Mahmoud Abbas ha affermato che sta considerando la proposta americana di avviare negoziati indiretti con Israele e che intende consultarsi in proposito con altri leader arabi. Lo riferisce il sito del quotidiano israeliano Haaretz. Abbas, che si trova a Londra, si riferisce alla proposta avanzata dall'inviato americano per il Medio Oriente George Mitchell per una ripresa dei negoziati in forma indiretta, su esempio di quelli che venivano condotti fra Israele e Siria con la mediazione turca durante il governo di Ehud Olmert.
Mitchell propone di fare la spola fra Gerusalemme e Ramallah per uno scambio indiretto di messaggi sulle questioni centrali del negoziati, fra cui i confini, lo status di Gerusalemme, i rifugiati e la sicurezza. A uno stadio successivo si potrebbero aprire colloqui bilaterali fra esponenti di medio livello dei due governi per valutare se i negoziati possono proseguire a livello più alto.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.