Messico: esercito uccide 11 narcos

I criminali si erano asserragliati all'interno di un edificio, al confine con il Texas. Recuperati anche 73 fucili.

Nel Messico dei narcos accade quotidianamente di tutto. E i numeri della guerra fra lo Stato e le bande dei narcotrafficanti sono impressionanti. L'ultimo episodio arriva dalla città di Valle Hermoso, al confine con il Texas. L'esercito ha messo sotto assedio un edificio in cui si era trincerato un gruppo di criminali. I malviventi hanno cominciato a sparare sui militari che hanno risposto al fuoco. Poi l'irruzione nel palazzo: i soldati hanno trovato 11 corpi e 73 fucili. Due presunti narcotrafficanti sono stati catturati, un soldato è rimasto ferito. Nell'area, tanto per essere chiari, operano i cartelli della droga Zetas e del Golfo. La guerra contro il crimine organizzato prosegue così, fra alti e bassi. Certo, il tributo di sangue è sempre altissimo.

Commenti