«Mi hanno premiata ma non sono secchiona: amo imparare»

«Io non mi sento affatto “secchiona“ anzi credo vivamente in ciò che studio e in ciò che faccio. Non solo, amo particolarmente le discipline che mi vengono insegnate poiché suscitano in me nuovi spunti e idee per un futuro ormai non molto prossimo». Dopo il mega show organizzato dalla Regione Lombardia per premiare i primi della classe della Lombardia, in redazione è arrivata la lettera di una studentessa di 15 anni, al secondo anno del liceo artistico: «Vi prego, non chiamateci secchioni». Anche lei fa parte dei settemila ragazzi che sono saliti sul palco del Forum di Assago e che hanno ricevuto il premio. Tutti giovani con la media del nove, bravissimi. Ma non per questo topi da biblioteca. «I secchioni - scrive l’adolescente - sono quelli che imparano tutto a memoria e lo fanno solo per avere bei voti. Quelli bravi sono ragazzi normali che si appassionano delle discipline che studiano e non lo fanno solo perché sono costretti a farlo».
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.