Milano Cellulari schermati contro i copioni

«Quest’anno cosa farò? Applicherò la circolare firmata dall’ex ministro dell’Istruzione Fioroni e che raccomanda di non copiare e non usare i telefonini». Un divieto rinnovato anche quest’anno da una lettera del ministro Gelmini. Benedetto Di Rienzo, preside dell’istituto tecnico commerciale Enrico Tosi di Busto Arsizio è amareggiato. Ingegnere con il pallino tecnologico, è stato il primo (e l’ultimo) ad aver vinto la guerra contro le infiltrazioni agli esami di maturità. Schermando la scuola con apparecchiature messe a punto dai tecnici dei servizi segreti israeliani, installate nel 2004 con esclusione della zona ingresso, della zona uffici e della zona mensa. Ma quest’anno niente schermatura: il ministero delle Comunicazioni gli ha bloccato l’uso dell’attrezzatura da «007».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti