«Milano più pulita? Chiedo ai milanesi di darci una mano»

Il «pacchetto» di contromisure, forse, farà cambiare idea a Silvio Berlusconi che oggi sarà al Lido per la festa del Pdl. Due mesi fa, in diretta telefonica con gli Stati generali dell’Expo, il premier aveva criticato la città: «Milano deve imparare in fretta a essere più pulita». Aveva parlato di «troppi graffiti e sporcizia». Per non parlare di quando l’aveva paragonata a «una città africana». Ma il richiamo «è stato raccolto - assicura il sindaco Letizia Moratti, che oggi dà il buon esempio e partecipa alle iniziative che Legambiente dedica a “Puliamo il mondo” -. Stiamo moltiplicando gli sforzi e le iniziative e faremo ancora meglio per avere una città più pulita e accogliente». Ma per realizzare «questo progetto comune serve il contributo dei cittadini e del volontariato sociale. E bisogna riaffermare la cultura della responsabilità e del rispetto dell’ambiente». Come? (...)