Il '500 milanese raccontato dai suoi defunti

Recuperare, conservare e studiare i resti umani conservati nelle camere sepolcrali della Cripta dell'Ospedale Maggiore. È l'obiettivo del Laboratorio Storico Antropologico del Sepolcreto della Ca' Granda, diretto dalla storica Francesca Vaglienti e dall'anatomopatologa Cristina Cattaneo. La maggior parte delle ossa sono databili tra il 1473, quando la Ca' Granda iniziava la sua attività, e il 1695, quando poi le sepolture furono vietate. Verranno inoltre riportati on line gli oltre 200 volumi dei «Registri dei Morti della città di Milano» (1452-1697), conservati presso l'Archivio di Stato.

Commenti