Donna stuprata e sequestrata per tre giorni

Comuni conoscenti l'aveva indirizzata al connazionale che l'avrebbe fatta rientrare in fretta e con pochi soldi in Romania. Invece è stata sequestrata per tre giorni, rapinata, violentata e pestata a sangue per costringerla a prostituirsi. Riuscita a fuggire, raggiunge la tenenza dei carabinieri di Cologno e fa arrestare l'aguzzino. La vittima, 28 anni, si trovava a disagio nel nostro Paese, un po' la difficoltà di trovare un lavoro, un po l'avvicinarsi della Pasqua, e aveva deciso di tornare a casa. Alcuni connazionale le indicano un romeno di 47 anni che l'avrebbe accompagnata in patria a buon prezzo. Invece il prezzo è stato molto salato. La donna è stata portata in un container in via Spagna, minacciata con una mannaia, picchiata, derubata e violentata per obbligarla a prostituirsi. Dopo tre giorni, riesce a fuggire e avvertire i carabinieri che irrompono nel container dove arrestano il romeno, un balordo con una lunga sfilza di precedenti alle spalle.

Commenti