Foibe, una stele in piazza Repubblica

Il Comitato ha raccolto tutti i fondi per ricordare le vittime dell'odio comunista

di Giannino della Frattina

Dopo mille tentennamenti e colpevoli, anzi colpevolissimi ritardi, sembra che finalmente sia arrivato il momento di ricordare anche quello che per troppo tempo (e incredibilmente anche oggi) non si è voluto ricordare. Sangue italiano che in troppi a sinistra e purtroppo anche nel centrosinistra continuano a umiliare. Con un ostinato sforzo di nascondere quello che non si può nascondere e un esecrabile disprezzo per morti, da sempre considerati di serie B dal pensiero dominante e perfino dalla storiografia di regime che per decenni li ha perfino tolti dai libri di scuola.

E, invece, partiranno finalmente a gennaio e si concluderanno in pochi mesi i lavori per realizzare il monumento dedicato «a perenne memoria degli infoibati e agli esuli istriani, fiumani e dalmati». Un'opera firmata dall'artista Piero Tarticchio (...)

Commenti