Martini, la sua Milano non l'ha dimenticato

Diecimila persone in Duomo nel primo anniversario della morte del cardinale Carlo Maria Martini, che si è spento nella casa di riposo dei Gesuiti di Gallarate il 31 agosto del 2012. A celebrare la Messa, l'arcivescovo Angelo Scola, che ha avuto parole di grande apprezzamento per il suo predecessore, «personalità che noi tanto amiamo». Il cardinale Scola ha poi guidato un gesto si suffragio sulla tomba di Martini, sepolto all'altare del Crocifisso di san Carlo, nella navata sinistra. A concelebrare anche l'arcivescovo emerito, Dionigi Tettamanzi. Pochi i politici.