Il pane dell'Opera San Francesco per aiutare chi non ce la fa più

Per fortuna qualcuno ci ricorda ancora l'antico, vero significato del termine «compagno»: colui che spezza il pane insieme a te. Sotto un gazebo bianco i volontari dell'Opera San Francesco distribuiscono una pagnotta per raccogliere fondi a sostegno dei poveri, da ieri fino a stasera. Quinta edizione per un'iniziativa che coinvolge ben quattrocento volontari in ventotto punti tra Milano, Bergamo, Brescia, Como, Lecco, Varese, Monza, Cremona. I passanti possono donare un'offerta per chi non ha un tozzo. Il Pane di Osf è dedicato a fra Cecilio, il frate cappuccino che diede vita all'Opera nel convento milanese di viale Piave, un asilo per chi è senza dimora ed è costretto a vivere in un umiliante stato di emarginazione. In un anno l'Opera San Francesco ha distribuito 827.525 pasti, più di 2600 al giorno, 12.405 cambi d'abito, 33.237 docce, 63 mila farmaci, effettuando più di 37 mila prestazioni mediche.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.