Pisapia fa il leghista: vuole tenersi l'Imu

Nei corridoi di Palazzo Marino le ironie sull'ex assessore al Bilancio si sprecano. Bruno Tabacci «ci ha sempre visto più lungo degli altri. É sceso dalla barca prima che affondasse». Che il buco nel Bilancio 2013 in partenza fosse una voragine da 437 milioni ha sorpreso, per sua stessa ammissione, anche il sindaco e che ripianarlo fosse una «mission impossible» lo ha ammesso Francesca Balzani che ha preso le redini del Bilancio dopo l'uscita di Tabacci. Con tempismo perfetto si è guadagnato un posto sicuro da deputato. In due mesi, con risparmi, artifici contabili e tagli persino sull'assistenza domiciliare agli anziani e i sussidi ai disoccupati, da 437 milioni lo squilibrio è sceso prima a 300 e infine a 250 milioni. Una voragine comunque, e che non si è aperta adesso ma risente della mancata spending review nel 2012. (...)

Caricamento...

Commenti

Caricamento...