Salone, prima con scintille (tra Maroni e Renzi)

Taglio del nastro in agrodolce alla 53ma inaugurazione del Salone del Mobile, l'evento più prestigioso per la Fiera di Milano. A far gli onori di casa le massime autorità istituzionali e un grande assente, il presidente del Consiglio Matteo Renzi. «Lo attendiamo anche con la speranza di contributi concreti - ha commentato il sindaco Giuliano Pisapia - ma sicuramente ce la faremo anche senza». Più caustico il governatore Roberto Maroni la cui frecciata non si è fatta attendere: «È un po' strano che il presidente del Consiglio non sia ancora venuto a Milano. Ha girato il mondo, ma non è venuto a Expo e oggi neppure qui».

Commenti