Tutti gli occhi su Rania di Giordania

È la Giordania il Paese che potrebbe fare da patron alla moschea. La Giordania è uno Stato la cui monarchia discende direttamente da Maometto e ha un certo carisma sui musulmani. Rania di Giordania, la moglie di re Abdallah, è cittadina onoraria di Milano dal 2005 ed è un'icona mondiale dei musulmani aperti alla cultura occidentale. Si tratterebbe di una scelta super partes, perché i giordani sono pochi e le comunità numerose non sarebbero scontentate. Come partner si ipotizza la Fondazione «Una parola comune tra noi e voi», nata dalla lettera dei 38 dotti musulmani in risposta al famoso discorso di Ratisbona di Benedetto XVI nel 2006: oltre a scatenare polemiche con l'Islam radicale, ha aperto un ponte di dialogo con i moderati. Citando sia la Bibbia ebraica che Vangeli, «Una parola comune» mette alla base del dialogo «l'amore per l'unico Dio e l'amore per il prossimo». Allo studio anche il patronato del Marocco.

Commenti