Via Ventura La scuola araba raddoppia, ma agli esami di Stato è flop

BOCCIATI Alla prima vera prova, quella di terza media, solo tre promossi in una classe di undici ragazzini

Ex consigliere culturale dell’ambasciata egiziana a Roma, Farghal insegna all’Università orientale di Napoli ed è stato insignito della croce di Grande ufficiale da Napolitano. «Noi siamo molto ambiziosi - ha dichiarato -, puntiamo all’espansione della scuola araba come polo culturale». «La nuova sede non c’è ancora, ma siamo disponibili a trasferirci non appena ci sarà - ha aggiunto Mahmoud -. Noi comunque siamo tranquilli, in quanto il Comune di Milano e il governo italiano si sono impegnati per trovarne una». Ad affiancare Mahmoud e Farghal c’è anche una direttrice italiana, Margherita Santoro. Gli alunni sono 190 e gli insegnanti 25, di cui 15 per la didattica italiana e dieci per quella araba. Le lezioni seguono i programmi riconosciuti dai ministeri di Italia ed Egitto. L’anno scorso agli esami di terza media su una classe di 11 ragazzi sono stati promossi in tre.
Pietro Vernizzi

Commenti

Grazie per il tuo commento