Un milione di «falsi»: denunciati 4 cinesi

Un milione di «pezzi» prodotti da quattro società cinesi (capi di abbigliamento, accessori, orologi, gadget di grandi marche) opportunamente contraffatti, sono stati sequestrati ieri dagli uomini del Comando provinciale di Roma della Guardia di Finanza in quattro depositi nel quartiere Prenestino e a Santa Palomba di Pomezia. Il valore della merce, già pronta per essere immessa sul mercato capitolino, ammonta a circa due milioni di euro. I finanzieri hanno anche denunciato quattro cinesi, legali rappresentanti di quattro società d’import-export, e arrestato un rumeno di 37 anni, custode di uno dei depositi per la violazione delle norme sull’immigrazione. L’operazione è scattata al termine di un’intensa attività di monitoraggio e controllo del territorio.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.