Ministri sott’acqua

Se volevano attirare le attenzioni del mondo sul problema dell’innalzamento dei livelli del mare, ci sono riusciti. Nell’ottobre scorso il presidente delle Maldive, Mohammed Nasheed, e altri 13 funzionari del governo (qualcuno ha dovuto fare un corso d’immersione, perché era la prima volta) si sono seduti intorno ad un tavolo sul fondo del mare, a 6 metri di profondità. Con uno sfondo di coralli, l’incontro è stato una trovata promozionale di attirare l’attenzione del mondo sui timori che l’innalzamento del livello dei mari causato dalla fusione delle calotte polari potrebbe “affogare” questo arcipelago dell’Oceano Indiano nell’arco di un secolo. Le sue isole mediamente sono a solo 2,1 metri sopra il livello del mare, e dunque sarebbero le prime a sparire in caso di scioglimento dei ghiacciai. L’insolita riunione aveva ovviamente trovato spazio sulle prime pagine di molti media della carta stampata e ancora di più sulle televisioni di mezzo mondo
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.