Moratti: «A Milano servono tasse su misura»

Vocabolario sul banco, succo di frutta nello zaino e amuleto portafortuna in tasca: stamattina saranno 25.386 gli studenti alle prese con la prima prova della maturità. Fino a notte fonda su Internet i blogger si sono scatenati nel tototema, dall’Unità d’Italia a Obama: previsioni puntualmente disattese. Domani sarà la volta della seconda prova: versione di greco per i licei classici, prova di matematica per i licei scientifici, prova di fisica per lo scientifico tecnologico. Ma il vero incubo dei maturandi sembra essere il cosiddetto quizzone di venerdì su quattro o cinque materie scelte dalle commissioni. In pista ci sono 4.400 professori, distribuiti nelle 80 scuole interessate dall’esame.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti