Moschee e chiese: 23 aree

Piovono domande sul Comune. Gli evangelici più dei musulmani

Musulmani, evangelici, copti, buddisti. Al momento sono ventitre le associazioni religiose che hanno risposto all'invito del Comune, presentando un'istanza per la realizzazione di nuovi luoghi di culto a Milano. La nuova strada intrapresa da Palazzo Marino dopo il flop del vecchio bando prevede che gli uffici comunali raccolgano le domande degli enti interessati, per poter poi predisporre il piano delle attrezzature religiose. Questa sorta di censimento delle intenzioni maturate dalle varie sigle religiose vedeva fissato nel 2 novembre la sua prima scadenza. E a oggi sono 23 le richieste che risultano all'assessorato. Il numero è destinato a salire, visto che nelle ultime ore potrebbero essere arrivate altre domande.

Commenti