Mozambico, via ai lavori per la scuola «romana»

Sono ufficialmente partiti i lavori per la costruzione della scuola di Sibacusse, nella provincia di Maputo, in Mozambico. Il progetto, che è curato da «Armadilla» e gode del sostegno della Roma Multiservizi, oltre che dal Comune di Roma, fa seguito al primo viaggio di Walter Veltroni in Africa, insieme agli studenti di quattro licei romani che, per la prima volta, toccarono con mano la realtà africana. In quell’occasione venne inaugurata una prima scuola (chiamata Roma), nella zona di Maputo. Adesso sono partiti i lavori per la seconda scuola, che sarà costituita da tre aule, un blocco amministrativo, quattro latrine, e un foro dell’acqua con una pompa manuale. La nuova struttura potrà ospitare circa 800 bambini di tre villaggi diversi.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.